Si tratta di elementi dalla forma parallelepipeda rettangolare che si prestano in maniera ottimale per la bordura/cordonata nell’arredo stradale. I loro principali impieghi si ritrovano nelle bordure di marciapiedi, nelle zone di confinamento tra posa in porfido e asfalto, nelle bordure di sentieri e strade posate in pietra, ad esempio a confinamento di disegni e/o decorazioni sempre nelle pose. I cordoli o bordure sono stati impiegati sin dai tempi dei Romani per le strade
e si prestano molto bene per il contenimento di qualsiasi tipo di pavimentazione, per la creazione di aiuole e bordure in giardini, per la delimitazione di cigli stradali o per la realizzazione di marciapiedi e rotatorie. Un utilizzo molto in voga negli ultimi tempi è quello semplicemente decorativo. Ciò avviene realizzando file dritte all’interno delle pavimentazioni spesso di grossa metratura così da creare un contrasto cromatico che conferisce vivacità ai pavimenti.

Macchine per lavorazione Cordoli / bordure / binderi

Combinazione integrata di nastri trasportatori e macchine manuali di tipo aperto, per eliminare la fatica fisica dell’operatore.

Impianti con macchine di tipo chiuso automatizzate, personalizzabili nei sistemi di alimentazione e nei modelli di macchina.

Macchine manuali di tipo chiuso, per lo spacco di grandi blocchi irregolari, con l’adattamento meccanico degli utensili.

Macchine manuali con struttura aperta, singole. La pietra può essere manipolata più volte con facilità grazie alla presenza del banco di lavoro.

Trova la soluzione giusta per te.

Compila il form e raccontaci le tue esigenze.